IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccediPartners

Condividere | 
 

 Ginnastica Artistica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Giuseppe95
2ª Categoria
2ª Categoria
avatar

Maschile Numero di messaggi : 99
Età : 22
Localizzazione : Zagarolo(RM)
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Ginnastica Artistica:Italia storica finale   Lun Set 03, 2007 3:38 pm

Italia, storica finale
La Ferrari stringe i denti

Per la prima volta in un Mondiale, le azzurre accedono alle gare che assegnano le medaglie con un 5° posto che vale il pass per Pechino. Non cessa l'infiammazione alla caviglia della campionessa che però ci sarà

Vanessa Ferrari, 16 anni, campionessa del mondo in carica. Ansa
STOCCARDA (Ger), 2 settembre 2007 - La prima finale mondiale femminile a squadre nella storia della ginnastica italiana. Non si ferma la Nazionale delle meraviglie trascinata da Vanessa Ferrari. Le azzurre ai Mondiali di Stoccarda si sono classificate al 5° posto e mercoledì disputeranno la finale a 8. Il pass per Pechino già da questa mattina sembrava cosa certa, ma un 5° posto tra le grandi nella classifica a squadre era difficile da pronosticare.
TANTE FINALI? MEGLIO - Vanessa Ferrari soffre però del problema al piede sinistro che rischia di compromettere la sua partecipazione alla finale a squadre. "Vedremo come gestire la cosa - ha detto Enrico Casella, tecnico di Vanessa e della Nazionale -. Certo è un bel problema avere troppe finali da disputare eh...", scherza l'allenatore. La campionessa mondiale venerdì prossimo dovrà difendere il titolo conquistato ad Aarhus nel 2006 e una gara mercoledì potrebbe peggiorare l'infiammazione al piede sinistro. Sabato e domenica poi Vanessa sarà impegnata nella finale di specialità alle parallele asimmetriche e al corpo libero.
STRINGERE I DENTI - "Soffro ma voglio cercare di fare tutte le finali, il piede fa male, ma devo abituarmi al dolore". Anche la triestina Federica Macrì ha conquistato l'accesso alla finale a 24 all-around finendo 20ª nella qualificazione. La parte del leone l'han fatta gli Stati Uniti che hanno chiuso al primo posto con una Anastasia Liukin seria candidata a strappare il titolo mondiale a Vanessa Ferrari nel concorso generale. Secondo posto per la Cina, terzo per la Romania.


Giuseppe95
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
danilo91
Admin
Admin
avatar

Maschile Numero di messaggi : 358
Età : 26
Localizzazione : Zagarolo(RM)
Data d'iscrizione : 31.08.07

MessaggioTitolo: Ginnastica Artistica   Mar Set 04, 2007 10:56 pm


Posta qui tutte le notizie riguardanti la Ginnastica Artistica

_________________
IRRIDUCIBILI: QUELLI CHE IL CALCIO TE LO DANNO IN BOCCA
***************************************************
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://ultras.forumitaliano.net
Giuseppe95
2ª Categoria
2ª Categoria
avatar

Maschile Numero di messaggi : 99
Età : 22
Localizzazione : Zagarolo(RM)
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Ginnaste da urlo: quarte al mondo   Gio Set 06, 2007 11:43 am

Ginnaste da urlo: quarte al mondo

Ferrari a mezzo servizio,
prodezze delle altre.
Macrì: "Siamo amiche vere"
ILARIA LECCARDI
STOCCARDA
Un risultato storico. Nessuno nella ginnastica italiana aveva mai fatto meglio. Le ragazze impegnate nella finale a squadre del Mondiale di Stoccarda hanno conquistato il 4° posto (175.450 punti), dietro a Usa (184.400), Cina (183.450) e Romania (178.100). Un risultato ancor più importante se si considera che Vanessa Ferrari, campionessa mondiale uscente, dolorante a un piede, è stata utilizzata solo a mezzo servizio. «Siamo un gruppo di amiche, cresciute insieme - ha commentato Federica Macrì -. Questo è il nostro segreto. Vanessa sa che alle sue spalle c’è una squadra competitiva che può sostenerla in ogni momento».

Splendide ginnaste, consapevoli della loro forza: Monica Bergamelli, compagna della Ferrari alla Brixia Brescia, è la più «anziana» con i suoi 23 anni. Poi le triestine Francesca Benolli e Federica Macrì. La prima, neo-maggiorenne, oro europeo al volteggio nel 2005, recuperata dopo un infortunio al ginocchio. La seconda, 17 anni, ha chiuso 14ª il concorso generale degli ultimi Europei di Amsterdam. Quindi Lia Parolari, 17 anni, fisico e grazia da ballerina, tornata alle gare dopo un infortunio e Silvia Zanolo, la più alta, ma anche la più giovane con appena 15 anni. Infine Vanessa Ferrari, che sarà in pedana domani per difendere il titolo iridato.

Che questa squadra avesse i numeri per stupire lo aveva già dimostrato lo scorso anno a Volos, vincendo il titolo europeo davanti a Romania e Russia. «La nostra - ha commentato il tecnico Enrico Casella - è una squadra solida che sbaglia raramente, con atlete che non si accontentano, ma vogliono sempre dare il meglio».

La chiave della finale a squadre è la precisione. Su ogni attrezzo salgono tre ginnaste e non si scarta il punteggio più basso. Basta un’incertezza per compromettere la gara. Lo sa bene la Russia, in lotta per il bronzo fino all’ultima rotazione, e scivolata in fondo alla classifica quando Ekatarina Kramarenko è inciampata durante la rincorsa del volteggio senza riuscire a eseguire il salto. Zero punti e Russia fuori dai giochi.

Le azzurre, invece, non si sono fatte sorprendere. La loro prova è iniziata alla trave, l'attrezzo più ostico, largo appena dieci centimetri. Basta un niente e si è per terra. Ad aprire le danze la capitana, Monica Bergamelli. Dopo il suo esercizio senza incertezze (14.525) tutti hanno capito che con le azzurre non c’era da scherzare. Quindi il corpo libero, dove la potenza delle spinte si sposa all’armonia dei movimenti. Non basta stupire con difficoltà al limite dell’impossibile, bisogna saper anche stregare. Zanolo, Macrì e Parolari non sbagliano, accompagnate dall’incitamento di una Ferrari ai bordi della pedana in veste di tifosa e consigliera. La campionessa bresciana sale in pedana subito dopo, al volteggio. Il suo salto Yurchenko con due avvitamenti vale 15.100, poco più di quello di Francesca Benolli (15.050). Per tre rotazioni l’Italia mantiene saldo il quinto posto. All’ultimo attrezzo, le parallele, ecco l’unico errore azzurro. Ed è proprio Vanessa Ferrari a commetterlo, perdendo la presa dopo il primo salto del suo esercizio. Ma l’Italia non retrocede, anzi. Complice l’errore della Russia, scala una posizione ed entra nella storia.

_________________
forza lupetti armate il vostro cuore [Giuseppe95]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Ginnastica Artistica   

Tornare in alto Andare in basso
 
Ginnastica Artistica
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Altro :: Altri Sport-
Andare verso: